DEPURAZIONE DELL’ACQUA CON “SERRA SOLARE” IN BURKINA ...

I LIONS, con MK Onlus, presenta i risultati di un’azione pilota in Burkina Faso per rendere potabile l’acqua insalubre – utilizzata come acqua da bere – in due villaggi.

La mancanza di acqua potabile in molte parti del Burkina Faso è una questione cruciale. In alcuni casi, anche laddove ci sono pozzi con pompa, l’acqua può risultare non-potabile e impropria al consumo umano, per esempio a causa della forte presenza di arsenico o di una quantità eccessiva di calcare e tante altre situazioni. Nel febbraio 2015 due “serre solari” – invenzione riconosciuta dall’ONU come una delle dieci più importanti invenzioni dell’anno 2011 – sono state installate presso due scuole elementari: la prima nel villaggio Lallé-Yactenga a circa 50 Km. a nord della capitale Ouagadougou e la seconda nel villaggio Nakar-Bomé, distante circa 60 km da Bobo-Dioulasso nel sud del paese.

Auditorium Cascina Triulza – Decumanus N. 8 Expo 2015 , 8 Settembre  11:30-13:30.

PURIFICATION OF WATER WITH THE “SOLWA” SYSTEM IN BURKINA FASO

Auditorium Cascina Triulza – Decumanus N. 8 Expo 2015 site

Tuesday 8 September – Time 11:30-13:30

LIONS presents the results of a pilot action in Burkina Faso to make safe unhealthy water – used as drinking water – in two villages.

The lack of drinking water in many parts of Burkina Faso is a crucial issue. In some cases, even where there are wells with a water pump, the water can be unsafe for human consumption (for example: you can have a strong presence of arsenic or an excessive amount of limestone or many other situations). In February 2015 two “solwa” – an invention recognized by UN as one of the ten most important inventions of the year 2011- have been installed at two elementary schools: the first in the village of Lallé-Yactenga 50 km North of the capital Ouagadougou and the second in the village Nakar-Bomé, about 60 km from Bobo-Dioulasso in the South of the country.

Condividi

 

Tags

Scroll to top