I clubs Lions vogliono migliorare le comunità ove ...

Il loro ruolo é riconosciuto dall’art. 118 c. 4 laddove si stabilisce essere compito di Regioni, Citta, Metropolitane, province e comuni quello di favorire l’autonomia iniziativa di singoli o privati nel perseguimento di finalità di interesse  generale nel rispetto  del  principio di sussidiarietà orizzontale.  Si aprono nuovi scenari per i club service che vedono sempre più amplificata la loro capacita di penetrazione sul territorio se assistiti da apposite convenzioni da sottoscriversi con le amministrazioni locali, a cui fornire il loro contributo di esperienza a professionalità.
A Fossano si discuterà in particolare delle leggi regionali Lions a cui spetta il compito di dare concreta attuazione al dettame costituzionale.
Verranno in particolare illustrate le tipologie di atto da definirsi con le amministrazioni per rendere effettiva e costante la partecipazione.

Renato Dabormida.

Invito Conferenza Cittadinanza Attiva.

Programma Conferenza.

8,30 Accoglienza e registrazione partecipanti

9,00 Saluti del Sindaco di Fossano Davide Sordella e del Governatore Distrettuale Lions Paola Launo

9,15 Apertura dei lavori dott.ssa Daniela Ruffino Vicepresidente Consiglio Regionale del Piemonte Lo stato del progetto pendente avanti al Consiglio Regionale del Piemonte

9,30 DG avv. Paola Launo La Cittadinanza Attiva Lions

9,45 PDG avv. Renato Dabormida Legge costituzionale, leggi regionali e l’azione dei Lions – Metodo

10,15 Coffee break

10,30 avv. Dario Gramaglia Le leggi regionali

11,00 dott. Carla Bue Le delibere di Club e i protocolli d’intesa – Prime esperienze

11,30 avv. Santo Durelli La legge ligure e la sua attuazione

12,00 avv. Alberto Regis Milano Evoluzione del progetto piemontese Esperienze Lions di Cittadinanza Attiva a Torino

12,30 Discussione

13,00 PDG avv. Renato Dabormida Conclusioni tecniche

Chiudono i lavori i Governatori dei Distretti Lions Ia1, Ia2 e Ia3: Rino Porini, Nino Rinaldi e Paola Launo.

Condividi

 

Tags

Scroll to top