I Lions al Giro d’Italia… Informazioni utili!

Il Centenario è in arrivo con l’anno prossimo e bisognava trovare un modo accon-cio per preparare i festeggiamenti, che, oltre a concretizzarsi nei nostri service, dovevano anche inserirsi in una coreografia tale da valorizzare il nostro “pro-dotto”, ricco di umanità ma non sufficientemente conosciuto. Dopo tanto lavoro, l’idea fantastica è diventata “L’auto Lions nella carovana del Giro d’Italia 2016”.
Mai il lionismo ha goduto di una vetrina così ampia e visibile come il Giro d’Italia.
Spiegare in cosa consiste non è facile ma tenteremo di darvi più informazioni possibili…
• L’auto, una Mazda CX5 bianca con adesivi Lions e Leo, oltre che dello sponsor Tecnovap, avrà un mock-up collocato sul tetto della vettura con i due leoni e lo stemma centrale facilmente riconoscibile e di tutta evidenza.
• L’equipaggio di 3 persone indosserà il gilet ufficiale giallo con il logo Lions.
• La carovana inizierà il trasferimento di tappa un’ora e mezza prima dei ciclisti. Durante il percorso effettuerà 5 soste di 10 minuti l’una, durante le quali l’equipaggio scenderà dall’auto, presenterà una coreografia, distribuirà i gadget (non meno di 1.000 pezzi del Lions e 1.000 dello sponsor) con i loghi Lions e Leo. Durante ogni sosta, ci saranno 15” per divulgare uno spot ed un momento istituzionale.
• All’arrivo della tappa, la carovana effettuerà una sosta di 15 minuti durante i quali tutti gli spettatori si possono unire. Ed è in questo spazio che i soci Lions della località di arrivo della tappa e zone limitrofe dovrebbero unirsi all’equipaggio per distribuire gadget e per festeggiare insieme all’equipaggio ed alle autorità Lions locali.
• Dove è possibile, sarebbe opportuno per i Club ed i Distretti prendere contatti direttamente con le municipalità interessate al passaggio del Giro, al fine di farsi assegnare degli spazi a ridosso dell’arrivo della tappa, organizzando proprie iniziative (tipo Lions Day), quindi anche al di fuori di quelle previste dal Giro, ma con la cassa di risonanza del Giro. Tutto questo per dare maggiore visibilità alla nostra associazione. In ogni caso sarà utile apparire sui social network.
• Sono previsti 4 eventi chiamati “Carovana Party” che consistono in una festa in piazza, con tutta la cittadinanza, di un paio d’ore e precisamente nelle seguenti località:
letappe

Palmanova – Giovedì 19 maggio, dalle ore 21;
Alpago – Venerdì 20 maggio, dalle ore 19;
Andalo – Martedì 24 maggio, dalle ore 18;
Torino – Sabato 28 maggio, dalle ore 21,
per poi chiudere il 29 maggio con una grande festa di chiusura del Giro d’Italia 2016.
• Durante questi 4 incontri sarebbe auspicabile incontrare tutti i Lions del luogo.
• Lunedì 16 e lunedì 23 maggio, la carovana si riposa ed i nomi degli alberghi saranno messi in rete.
• Il logo Lions, oltre che sui 18.000 gadget nostri, sui 18.000 dello sponsor, sulle 18.000 cartoline nostre e sulle 18.000 dello sponsor, risalterà su milioni di programmi del Giro, su tutti i Social non solo della RCS e del Lions, ma anche degli altri partecipanti alla carovana, durante il percorso.
Il Giro del 2015 ha toccato direttamente un milione e cinquecentomila persone e le immagini del Giro vengono trasmesse in 190 Paesi del mondo. Insomma, la Carovana parlerà “Lions”.
cheforti.Sarebbe utile avere il nominativo di un Socio per ogni tappa (mail, cellulare), sia in caso d’emergenza, che per eventuali comunicazioni da trasmettere in tempo reale. Se i Lions si sentiranno partecipi di questa avventura, che è di tutti, sapranno coinvolgere le loro comunità ed i media di prossimità e… saranno vicini alla nostra macchina, indossando il gilet giallo, sentiranno la gente sussurrare… Ma che forti questi Lions!
Gian Andrea Chiavegatti e Giovanna Leardini

 

fonte: Rivista Nazionale Lion

 

Condividi

 

Scroll to top