Dal reato alla pena al Lions Club Alta ...

Convegno “Dall’autore alla vittima del reato: prevenire, punire, riparare”

Il 18 marzo 2016 si è svolto a Follonica un convegno, organizzato dal Lions Club Alta Maremma e patrocinato dall’Amministrazione Comunale, avente ad oggetto un tema di palpitante attualità, quale quello dell’autore del reato, della vittima e delle funzioni della pena.

Sono state approfondite le problematiche inerenti l’accertamento della colpevolezza del reo, ricordando il dibattito fra Scuola Classica e Scuola Positiva sui fondamenti del sistema punitivo, evidenziando la struttura finalistica del codice penale del 1930, non solo per la definizione legislativa del delitto doloso, ma per il suo impianto modellato sul ruolo fondamentale che, nella struttura del reato, è riconosciuto al bene giuridico. Si è posto l’accento sui concetti di colpevolezza, pericolosità sociale e sul rapporto fra diritto penale e morale. L’argomento è stato trattato dal prof. Leonardo Mazza.

Dal Prefetto Marco Valentini, è stata affrontata la questione del perché si punisce, indispensabile per fondare un giudizio sull’opportunità della previsione della pena e delle sue funzioni, sottolineando la contraddittorietà tra una politica di deflazione carceraria e l’attuale aumento della percezione di insicurezza da parte dei cittadini.

Il Dott. Giovanni Puliatti ha esposto il ruolo della vittima nel processo penale, precisando come innovazioni normative interne e sovranazionali ne abbiano esaltato il ruolo, facendone non più un ospite “sgradito” ma “tollerato” nelle dinamiche processuali.
In concreto, il Dott. Carlo Alberto Mazzerbo, ha dato conto della realtà carceraria “virtuosa” di Massa Marittima, e degli strumenti attraverso i quali viene attuata la “rieducazione” dei condannati.
L’Avv. Alessandra Coviello ha terminato con una riflessione critica sulla ricostruzione del fatto nel processo penale (metodo e strumenti), e sul significato di “giustizia”, “verità” e “certezza della pena”, quali condizioni di un “giusto” modello processuale.
I lavori sono stati presieduti dal Dott. Luigi Manzo, Vice Prefetto Vicario, che ha concluso con una relazione di sintesi puntuale e rigorosa.

Il Pubblico, assai numero per l’occasione, ha manifestato grande interesse e gradimento per l’evento, accreditato peraltro anche dall’Ordine degli Avvocati di Grosseto, ed ha esternato pubblicamente un plauso per i Relatori ed al Presidente Baldi che ha avuto cura di organizzare il congresso.

12976977_1127010833986575_3944918591332610908_o

Condividi

 

Scroll to top