Congresso Nazionale Ferrara: nuovi Service nuovi Leader

Comunicato Stampa

 

CONGRESSO NAZIONALE DI FERRARA: NUOVI SERVICE, NUOVI LEADER

 

Favorire l’insegnamento dell’educazione civica nelle scuole e promuovere il ricorso alla figura dell’amministratore di sostegno per le persone rimaste sole e con gravi disabilità cognitive, come i malati di Alzheimer, sono gli impegni scelti per il nuovo anno sociale – che inizia il 1° luglio prossimo – dai 1.500 delegati che, nei giorni scorsi, hanno partecipato al Congresso Nazionale di Ferrara, in rappresentanza dei circa 40.000 lions italiani.

Queste sfide si affiancano alle tradizionali, molteplici attività di servizio umanitario a favore delle comunità locali di cui al congresso – aperto dalla esibizione dei cani guida per ipovedenti del Centro Addestramento Lions di Limbiate – sono stati presentati i risultati: 2,6 milioni di persone concretamente aiutate, 26.000 progetti attuati, circa 700.000 ore di volontariato messe in campo dai circa 1.400 club Lions italiani.  Dagli screening per la prevenzione del diabete e delle malattie della vista, al sostegno e all’integrazione di bambini e adulti diversamente abili, all’accoglienza dei profughi   afghani, al sostegno alla popolazione dell’Ucraina. In particolare, per quest’ultimo service è stato donato oltre un milione di euro per realizzare strutture di accoglienza ai confini polacco e rumeno in collaborazione con i Lions club locali e la Fondazione Internazionale dei Lions.

L’ambiente è stato al centro di moltissime iniziative culminate con la campagna per la piantumazione degli alberi, che ha già superato i 2.000 interventi, in collaborazione con i Comuni grazie agli accordi stipulati con l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani).  Altro importante accordo ratificato dal congresso è quello con la Fondazione Banco Alimentare nel comune impegno a favore delle persone in forte disagio economico anche attraverso nuove forme di recupero delle derrate alimentari.

Il Congresso, presieduto dal presidente del Consiglio dei Governatori, Mariella Sciammetta, alla presenza del Direttore Internazionale Lions Elena Appiani, ha eletto candidato italiano per la carica di terzo vice presidente internazionale il medico Domenico Messina, socio del Lions Club Trapani, già governatore del distretto siciliano nell’anno 2003/2004 e Direttore Internazionale nel 2010-2011.

Sono stati presentati ufficialmente i 17 nuovi governatori dei Distretti Lions italiani per l’anno sociale 2022/2023 che hanno eletto nuovo presidente del Consiglio il dottor Eddi Frezza, socio del Lions Club Pieve di Soligo Host e già governatore del distretto Ta2 che comprende le province di Treviso, Trieste, Udine e Pordenone.

È stato un Congresso ricco di contenuti e molto partecipato– ha dichiarato Mariella Sciammetta presidente del consiglio dei governatori –  nel corso del quale è stato ripercorso dai Governatori e dagli Officer quanto è stato fatto. Un’occasione di incontro dopo due anni  di congressi da remoto , che ci ha trasmesso entusiasmo e gioia di servire le persone e le comunità attraverso la più grande associazione di servizio umanitario.  Sono stati presentati i Governatori che guideranno i distretti e il presidente del Consiglio dei Governatori che mi succederà. A loro auguro buon lavoro ed eccellenti risultati nella consapevolezza che hanno tutte le qualità per conseguirli.

Elena Appiani,  direttore internazionale e componente del Consiglio di Amministrazione Lions Club International, ha sottolineato “  La più grande associazione al mondo di servizio trova, nel Congresso Nazionale e poi nella Convention Internazionale, i suoi momenti più importanti per condividere strategie, attività di servizio concreto e nuove squadre di persone pronte a dedicarsi gratuitamente agli altri. “Essere leader mondiali al servizio dei bisogni umanitari e comunitari” significa questo: dedicarsi con impegno, professionalità e passione – con “Cuore, Testa e Mano” – alle necessità che ogni giorno troviamo nelle comunità in cui viviamo, ma anche a livello globale. Circa 7  milioni di euro sono stati raccolti e impiegati di attività umanitarie solo in Italia durante quest’anno sociale di servizio.

Domenico Messina  candidato alla vicepresidenza internazionale ha evidenziato “ Un Congresso Nazionale che, grandemente partecipato, finalmente in presenza, ha rafforzato le motivazioni e l’impegno dei Lions Italiani   nel venire in soccorso all’umanità che soffre. La scelta poi dei Delegati, in rappresentanza di tutti i club del nostro multidistretto, del candidato italiano alla carica di 3° vice Presidente Internazionale ci ha fatto vivere emozioni straordinarie e ci ha permesso di gettare le basi per un entusiastico cammino che vedrà i lions italiani impegnati, nei prossimi anni, a coinvolgere i lions di tutto il mondo con la nostra visione umanistica del Lionismo”.

Eddi Frezza, neo eletto alla presidenza del consiglio, ha dichiarato  “ Ringrazio i Governatori Eletti per la fiducia riposta nei miei confronti con l’elezione a Presidente del Consiglio dei Governatori. L’impegno sarà quello di condividere questo percorso assieme a loro per consolidare e far crescere il MD italiano, affermando il nostro impegno verso le Comunità e le Istituzioni.”

————————

“Lions Clubs International è la più grande organizzazione al mondo di club service   con oltre 1,4 milioni di soci in oltre 47.000 club in 208 nazioni, fondata nel 1917, è fra le più efficienti organizzazioni mondiali impegnate nel servizio umanitario, ha concentrato il suo impegno in cinque grandi sfide la lotta al diabete, alla fame, alla oncologia pediatrica, alle malattie della vista ed alla tutela dell’ambiente.

 Presente in Italia dal 1952 vanta circa 40.00 soci distribuiti 1.400 club su tutto il territorio nazionale nel 2021 che hanno fornito un importante contributo in molti campi collaborando con i comuni e le scuole. Il Multi Distretto Lions Italia ha accordi di collaborazione con i ministeri dell’Interno e della Pubblica Istruzione, con il Dipartimento di Protezione Civile, con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani – ANCI, con la Fondazione Banco Alimentare e con numerosi enti e associazioni nelle diverse regioni italiane.”

 

Condividi