Gara di Pesca per non vedenti ed ipovedenti ...

Lenze, sugheri, esche, canne, tanta pazienza e qualche piccolo accorgimento per far abboccare il pesce all’amo.

Con lo spirito di chi non si arrende davanti alle difficoltà ed ha il coraggio di mettersi in gioco, sabato 7 maggio non vedenti ed ipovedenti sono stati i protagonisti della seconda edizione di gara di pesca alla carpa organizzata dal Lions Club Empoli Ferruccio Busoni con il Patrocinio del Comune di Empoli presso il Lago Ulivi di Marcignana (Empoli).

Una gara speciale per portatori di handicap visivi di tutte le età. I requisiti richiesti erano amare la natura e saper affrontare con positività le nuove sfide.

I partecipanti sono arrivati con treni provenienti da Firenze, Pisa e Siena e con un pulmino messo gentilmente a disposizione dalla Misericordia di Empoli ed alcune macchine dei soci del Lions Club hanno raggiunto il lago.

La gara si è svolta in due turni con il cambio del picchetto tra l’uno e l’altro affinché fosse evitata la permanenza del pescatore ad una postazione privilegiata.

Sedici i concorrenti di cui tredici non vedenti e tre ipovedenti. La fine di una merenda ha segnato l’inizio della premiazione.

Le coppe per il maggior numero di pesci sono andate a:

categoria non vedenti: Tommaso Canovai di Firenze;

categoria ipovedenti: Mariella Innone di Empoli.

Vincitori del trofeo per il pesce più grosso sono stati: per la categoria non vedenti Roberto Realdini di Bologna mentre per la categoria ipovedenti Maria Ghiddi di Empoli.

Per la manifestazione sportiva il Lions Club si è avvalso della collaborazione degli Amici della pesca di Empoli e dell’Arcipesca di Firenze.

Condividi

 

Scroll to top