Leggere è vita: il Libro Parlato a Vico Equense

libro parlato lions vico equense

Martedì 9 Aprile, presso la Sala delle Colonne dell’Istituto Santissima Trinità e Paradiso in Vico Equense, è stata firmata la convenzione tra la Biblioteca Comunale “G.B. della Porta” e il Libro Palato Lions, per attivare una postazione di audio lettura e, nel contempo, è stato presentato il progetto “Leggere è Vita” della Specialist Distrettuale Maria Rosaria Pirro Titomanlio.

Una postazione di audio lettura nella biblioteca di Vico Equense

Non privare della lettura chi è affetto da gravi problemi della vista o altre disabilità questa è la missione del Libro Parlato Lions. Ad una persona, giovane o adulta che ha rinunciato ai libri a causa della sua difficoltà, riuscire a leggere cambia lalibro parlato lions vico equense vita e per sempre. La lettura apre al mondo e libera dalla gabbia della solitudine in cui rinchiude la malattia, è un percorso che promette emozioni, scoperte, avventure; è “il viaggio di chi non può prendere il treno”.

Nel discorso preliminare all’Enciclopedia, d’Alembert scriveva che la lettura è come aria viva che si respira senza accorgersene e che è necessaria per la vita, ha sottolineato la Specialist Distrettuale che ha introdotto e moderato il convegno.

Il Sindaco, Andrea Buonocore, riaffermando l’importanza della lettura per tutti, ahimè oggi poco praticata, ha evidenziato come Vico Equense si sia mostrata ancora una volta città attenta alla disabilità con un progetto che ha lo scopo di rendere sempre più inclusiva la dimensione della Biblioteca. Un progetto pensato non solo per i non vedenti, ma per supportare tutti coloro che non sono in grado di leggere autonomamente.

Clicca per l’intervento del Sindaco di Vico Equense Andrea Buonocore

Lions e Istituzioni insieme per la lettura

Intermediario per la firma della convenzione Biblioteca e Libro Parlato Lions è stato il Lions Club Penisola Sorrentina e il Presidente, Giovanni Guarracino, ha ricordato le numerose attività del club e i rapporti proficui con le amministrazioni della penisola. Negli oltre cinquanta anni di storia il club ha posto tra i principali obiettivi la tutela della salute e ha fatto conoscere gli studi di Carl Delacato, psicologo statunitense, sulla dislessia e la difficoltà della lettura.

Lucia Vanacore, assessore alla cultura, si è detta molto soddisfatta dell’iniziativa che annovera tra le principali attività realizzate durante il suo mandato. Ha ricordato l’impegno dell’Amministrazione per promuovere la lettura tra i ragazzi delle scuole del territorio che da qualche anno partecipano al progetto “Per un Pugno di Libri”.

A testimoniare il particolare valore etico e sociale dell’evento è stata la partecipazione di Giulio Gasparini, Presidente Nazionale Libro Parlato Lions, il quale ha ripercorso le tappe più salienti del servizio LPL, attivo sul territorio nazionale dal 1975, e che opera anche all’estero. Tra gli ultimi avvenimenti più significativi ha segnalato la convenzione con il Club Alpino Italiano, per poter ascoltare i libri della montagna. Presso il Lions Club di Verbania è stato formato, inoltre, il Gruppo Verbanese Sciatori Ciechi e lo sci è diventato una fantastica avventura anche per i non vedenti.

Clicca per l’intervento della Professoressa Maria Rosaria Pirro Titomanlio 

Interessantissimo, per il suo valore scientifico, l’intervento di Carlo Alfaro, pediatra e componente del Direttivo Nazionale SIMA (Società Italiana Medicina dell’Adolescenza), che ha messo in evidenza come i neonati imparino la lingua già nell’utero materno e come la lettura aumenti le connessioni cerebrali. Per la persona in difficoltà leggere aiuta le aree motorie sopite e rallenta il declino cognitivo. Molte ricerche hanno dimostrato che leggere allunga la vita.

Sergio Sbragia, Referente Organizzativo Polo SBN (Servizio Bibliotecario Nazionale) Regione Campania, ha presentato le potenzialità del catalogo online del Polo e ha rimarcato che l’accesso alle fonti della conoscenza e dell’informazione è un diritto universale di tutte le donne e di tutti gli uomini; è un valore ed è nostro dovere garantire l’accesso al patrimonio culturale ai normodotati e alle persone in difficoltà.

Lions: Cavalieri della Luce

Nel corso dell’incontro, è stato presentato un breve video con l’accorato appello di Helen Keller, scrittrice, attivista e insegnante sordo-cieca, che invitava i Lions a diventare cavalieri dei non vedenti in una crociata contro le tenebre. Appello che i Lions hanno pienamente accolto, con la realizzazione di numerose attività di prevenzione e di supporto per i non vedenti, tra cui il Libro Parlato.

Alessandra De Martino, responsabile della Biblioteca Comunale, e che si è adoperata per far sì che il Libro Parlato Lions divenisse una realtà, ha espresso la propria soddisfazione per i servizi resi dalla Biblioteca che da oggi non esclude più nessuno e ha assicurato la piena disponibilità per rendere facile la fruizione del servizio. La postazione sarà ospitata al piano terra in assenza di barriere architettoniche.

Clicca per il commento del Governatore Distretto 108Ya Paolo Gattola

Dal pubblico presente è emersa la proposta, avanzata da Raffaele Esposito, docente ipovedente, di formare presso la Biblioteca un gruppo di ascolto di audiolibri, formato da normodotati e da persone in difficoltà perché leggere insieme è conforto e offre stimoli di cultura e aggiornamento.

Il Governatore, Paolo Gattola, concludendo l’incontro, si è detto emozionato per quella preziosa rete, costruita da quanti credono nella solidarietà che non ha prezzo e di sentirsi orgoglioso di rappresentare i Lions, i soci che profondono energie e impegno per la comunità. Ha rivolto parole di ringraziamento e di apprezzamento al Sindaco, all’Istituzione che ha mostrato tanta sensibilità e vicinanza ai Lions e riportando le parole del Sindaco “alla fine della vita saremo giudicati per l’amore”, ha ribadito il valore del We Serve che concretizza i motti “Lions per la Vita” e “Lions per la Luce”

 

Condividi

 

Tags

Scroll to top