Casa Lions: supporto e affetto dalla città di ...

casa lions cagliari

Due manifestazioni, il 3 e il 23 marzo, hanno arricchito il panorama delle iniziative a favore della Casa di Accoglienza Lions di Cagliari, a dimostrazione dell’attenzione che questo service si è conquistata nel tempo. La struttura, che anche nel 2018 si è attestata su un numero di circa diecimila ospiti, è stata al centro delle attenzioni, e donazioni, derivanti dalle due manifestazioni di natura e pubblico decisamente diversi.

Domenica 3 marzo presso i locali della Fiera Campionaria della Sardegna si è svolta la tradizionale Festa della Mascherina d’Oro, un carosello di maschere aperto ai bambini e alle loro colorate maschere di carnevale.

Con una presenza di circa 700 persone, tra piccini e adulti, questi ultimi a tratti più scatenati dei bambini stessi, si sono svolti i giochi e i balli in maschera che hanno culminato con l’elezione della Mascherina d’Oro, la migliore tra le maschere, scelta dalla giuria e premiata dal presidente del Club Lions Cagliari Castello, storico organizzatore della manifestazione, con un autentico gioiello orafo in oro rappresentante una tradizionale mascherina di carnevale.

Tanti altri premi, offerti da decine di sponsor, sono andati ad arricchire il panorama dei regali per i piccoli partecipanti che, con i loro travestimenti, allegria e simpatia, hanno reso particolarmente divertente la bella manifestazione, con lo scopo della raccolta fondi a favore della Casa di Accoglienza, cui è stato devoluto l’incasso della serata.

Casa Lions: la vicinanza di tutta la città

Di tutt’altro genere l’evento organizzato nel vecchio Convento di San Giuseppe in Cagliari con l’esibizione del duo Daniela Mura e Filippo Gianfriddo.

casa lions cagliari
il Maestro Daniela Mura

I due maestri, pianoforte e percussioni, hanno offerto un ricco programma di rivisitazioni di classici brani tratti dal ricco repertorio del cinema internazionale, con una nota personale ed arricchendo la serata con illustrazioni ed aneddoti sulle opere eseguite.

In partenza il giorno successivo per una performance con i Berliner Philharmoniker, il duo non si è risparmiato nella serata a favore della Casa di Accoglienza Lions nella quale ha deliziato il folto pubblico con brani, tra gli altri, di Brahms, Monti, Piazzolla.

La sensibilità degli artisti si è spinta fino ad un piacevole, ed apprezzato, coinvolgimento del pubblico attraverso la creazione di una grandissima orchestra, con la distribuzione di alcune decine di piccoli strumenti all’ignaro e divertito pubblico, diretto, se così si può dire, dal Maestro Gianfriddo in un improvvisato ensamble sperimentale.

Condividi

 

Tags

Scroll to top