Fabriano: per la popolazione screening paralleli diabete e ...

screening diabete lions club fabriano

di Andrea Rivosecchi*

Venerdì 29 Novembre ore 16.00. Oratorio della Carità. Contestualmente allo screening gratuito aperto alla popolazione per il glaucoma, il Lions Club Fabriano ha promosso uno screening gratuito per il diabete.

screening diabete lions club fabrianoLa coordinatrice del service la socia Dott.ssa Roberta Cristalli, farmacista, ha svolto personalmente 130 pick glucotest su altrettanti cittadini. E’ emerso un 10% di alterati assetti glicemici segnalati dalla professionista. E’ stata evidenziata una netta correlazione tra diabete e problemi visivi nelle persone sottoposte ad ambedue i controlli.

Ai pazienti visitati durante lo screening è stato distribuito un modello informativo sulla patologia diabetica, sulle problematiche ad essa correlate e sui corretti stili di vita da adottare. Nei casi di ipovisus ed assetto glicemico alterato è stato effettuato anche il fundus oculi.

Il diabete comprende un gruppo di disturbi metabolici accomunati dal fatto di presentare una persistente instabilità del livello glicemico del sangue, passando da condizioni di iperglicemia, più frequente, a condizioni di ipoglicemia. La percentuale di popolazione mondiale affetta viene stimata intorno al 5%. Circa il 90% della popolazione diabetica è affetta da diabete di tipo 2. In Italia la percentuale di individui affetti da tale patologia è mediamente del 3%. Nel 2002 si sono contati nei soli USA più di 18 milioni di persone affette da tale patologia e si calcola che una persona ogni 5 anziani di età superiore ai 65 anni ne sia affetto.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che ci sarà un fortissimo incremento di prevalenza di diabete negli USA, in Medio Oriente e nel Sud-Est asiatico mentre in Europa l’incremento sarà più modesto. Nel 2030 si screening diabete lions club fabrianoprevedono più di 360 milioni di persone malate. Tra le complicanze più gravi ed invalidanti del diabete vi è la retinopatia diabetica. Con il termine di retinopatia diabetica si intende quella patologia oculare che si riscontra nella grande maggioranza nei soggetti affetti da diabete, in particolare del tipo 1 (insulino-dipendente). La possibilità di sviluppare danni alla retina e alle altre strutture oculari è circa venti volte maggiore nei soggetti affetti dalla patologia. I diabetici soffrono di danni alle pareti dei vasi sanguigni, in particolare del microcircolo di vari organi (principalmente rene, cuore, cervello e occhi).

Questo danno comporta la mancanza di adeguato apporto sanguigno (e, quindi, di ossigeno) ad alcune zone della retina che, di conseguenza, tendono a diventare ischemiche; prima che questo avvenga rilasciano un fattore di crescita di nuovi vasi che, proliferando in modo incontrollato, danneggiano il tessuto retinico stesso. I sintomi della retinopatia diabetica sono, in generale, di alterata visione (riduzione del visus fino all’ipovisione o alla cecità), mentre la forma non proliferativa non presenta questa proliferazione di nuovi vasi, ma solamente microaneurismi (che interessano sia i piccoli vasi retinici ma anche vasi di calibro maggiore) e talvolta presenza di essudati (con depositi proteici, lipidici e glucidici che anche loro tendono a peggiorare la visione).

*Presidente Comitato Marketing e Comunicazione Lions Club Fabriano

Condividi

Tags