Glaucoma: a Fabriano screening e informazione dai Lions

lions fabriano screening glaucoma

Venerdì 29 Novembre ore 16.00. Oratorio della Carità stracolmo di persone che hanno preso parte allo screening gratuito aperto alla popolazione per il diabete e il glaucoma promosso dal Lions Club Fabriano e durante il quale sono state prese in esame 134 persone (scoperti due casi di pressione oculare elevata, 30% di pazienti visitati con ipovisione, di cui alcuni associati ad alterato assetto glicemico).

lions fabriano screening glaucomaDefinire un successo questo service davvero ben organizzato dal presidente del Lions Club Fabriano Mauro Del Brutto e altrettanto ben coordinato dai soci Roberta Cristalli, farmacista, da Stefano Lippera, Direttore U.O. di Oftalmologia ASUR Marche Area Vasta 2 e dal socio Pietro Torresan (Oculista, fondatore e già Direttore della Banca degli occhi di Fabriano) è semplicemente riduttivo, sia per l’importanza dell’argomento, sia per la portata dell’evento. Ma procediamo con ordine e come detto dalla ore 16.00 nello splendido salotto cittadino è iniziato un infinito andirivieni di persone che non hanno esitato a mettersi in fila pur di sottoporsi ai controlli visivi e glicemici, accolti da un efficiente servizio di accettazione, dagli ortottisti Remo Palma e Genny Cavallo, dal personale delle ditte che hanno concesso l’utilizzo dei macchinari oculistici, dall’instancabile medico oculista Torresan che ha fatto la spola nelle sale operative, dalla farmacista Cristalli, anche lei inesauribile macchinista degli esami glicemici coadiuvata nella compilazione dei moduli check dall’assessore Simona Lupini. Al termine di queste ore dedicate agli esami clinici, prolungate per l’enorme quantità di richieste, è iniziato nella sala convegni l’altro momento di questa giornata. Il Professor Paolo Brusini, oftalmologo di Udine di fama Internazionale, dall’alto della sua preparazione ed esperienza scientifica con un linguaggio semplice e diretto, avvalendosi di una serie di diapositive, ha informato la cittadinanza sulle caratteristiche peculiari del Glaucoma.

Un gruppo – ha spiegato Brusini – molto diversificato di malattie oculari accomunate dalla presenza di un danno cronico e progressivo del nervo ottico, di solito secondario ad un aumento della pressione oculare. La forma più comune è il glaucoma primario ad angolo aperto che interessa il 2 % della popolazione adulta. L’evoluzione naturale della malattia, non trattata, è progressiva: il campo visivo si danneggia inizialmente nelle sue parti più periferiche, poi gradualmente anche nella parte centrale, fino all’esito finale della completa cecità. È tra le prime cause di cecità nel mondo, sia nei paesi industrializzati che in quelli in via di sviluppo: si calcola che nel mondo dai 4,5 ai 9 milioni di individui abbiano perso la vista a causa del glaucoma. È chiamato il ladro silenzioso della vista perché si tratta di una patologia che non trasmette alcun sintomo. Attualmente le tecniche diagnostiche preventive risultano molto evolute ma richiedono un impiego precoce. Le cure per il glaucoma prevedono terapie mediche mediante impiego di colliri per abbassare la pressione oculare, trattamenti laser, fino alla chirurgia d’elezione”.

L’obiettivo che il Lions Club Fabriano si è posto nel progettare questo evento nell’anno sociale 2019-20 – ha poilions fabriano screening glaucoma spiegato il presidente Mauro Del Brutto – è stato quello di poter offrire alla cittadinanza Fabrianese concretamente, attraverso uno screening ed attraverso una lezione di un autorevole professionista come Brusini, l’opportunità di approfondire la conoscenza di questa insidiosa patologia ed affrontarla eventualmente nel modo corretto.” Ringraziamenti personali Del Brutto li ha poi rivolti “ai Presidenti delle associazioni Culturali, a Medici di assistenza primaria e Pediatri, che hanno risposto positivamente al nostro invito ed hanno sensibilizzato i propri iscritti, agli amici Lions degli altri Club per la loro vicinanza, a tutti i soci e consorti del mio Club per la fattiva collaborazione e partecipazione, al Consiglio Direttivo ed al Comitato Organizzatore per il grande impegno profuso, alla Giunta Comunale per aver patrocinato l’evento (l’assessore Simona Lupini ha portato i saluti dell’Amministrazione) ed infine al Governatore del Distretto Lions 108/A Tommaso Dragani, che con l’attenzione che ci ha riservato, in qualità anche di Oculista, ha sicuramente impreziosito questa importante giornata di service”.

Grande soddisfazione e congratulazioni sono state espresse dal Governatore Dragani e riferendosi al tema della giornata ha aggiunto “fin dalla Convention Internazionale Lions di Cedar Poínt nel 1925, i Lions sono romanticamente definiti i Cavalieri dei non-vedenti nella Crociata contro le Tenebre per la loro attenzione ai problemi legati alla vista. Nel 1990 i Lions hanno lanciato la Campagna Sight First, una ambiziosa iniziativa per la prevenzione della cecità, per la cura e per la conservazione della vista. Dal 1990 ad oggi, SightFirst ha prevenuto la perdita o ridato la vista a 27 milioni di persone dispensando 80 milioni di trattamenti contro la cecità. Un plauso al Lions Club Fabriano per questa lodevole iniziativa”.

Estratto da articolo di Daniele Gattucci https://www.facebook.com/GiornalistaDanieleGattucci del 30/11/2019

Condividi

Tags