Comiso: informare per formare

lions comiso

L’interesse degli oltre cento studenti dell’Istituto Tecnico Carducci di Comiso era previsto, data l’attualità del service sul ruolo del giornalismo, di informare e nel contempo formare etica e personalità dei destinatari, ma le aspettative sono andate oltre ogni previsione.

Gli studenti, infatti, dimentichi dell’assemblea studentesca e financo della ricreazione, sono rimasti incollati nelle sedie oltre il tempo previsto, attenti a recepire quanto loro esposto dai giornalisti intervenuti: Antonello Lauretta, che ha fatto una sintesi storica del giornalismo, partendo dai libelli di Cesare; Gianni Molè, segretario di Assostampa, sponsor del service organizzato dal Lions Club Comiso Terra Iblea, ha riferito sullo stato del giornalismo di oggi, indicando nella passione l’elemento che induce a praticarlo, sia pure fra mille difficoltà; Alessia Cataudella, infine, ha aperto la finestra sul giornalismo di domani, già praticato oggi via internet, che impone valutazioni immediate, comunque ponderate, al fine di non creare disinformazione discorsiva della verità dei fatti.

Il presidente del club, Giuseppe Colandonio, che aveva aperto l’incontro, e la Presidente della zona 23, Maria Giovanna Lauretta, che, dopo il saluto iniziale quale padrona di casa, dirigente dell’Istituto, ha concluso i lavori, hanno espresso la loro soddisfazione per l’eccellenza del service, che verrà ripetuto negli altri istituti, ma, intanto è stato già richiesto ed effettuato anche da quelli della scuola media quale il Verga.

Condividi

 

Tags