Poster per la Pace: nel triveneto partecipano in 12.000

di Tarcisio Caltran

Da 32 anni i Lions di tutto il mondo concentrano l’attenzione sulla sensibilizzazione dei giovani verso il problema della pace fra i popoli, nella consapevolezza che questo ha grande importanza per la costruzione di una società nuova, più incisiva ed attenta ai bisogni delle persone. Per questo è nato il concorso internazionale “Un Poster per la Pace”, che ogni anno coinvolge oltre 400 mila ragazzi dei 5 continenti, pronti a mettersi in gioco per far conoscere il loro pensiero al riguardo, esprimendosi con la creatività propria di ognuno attraverso un’interpretazione artistica diversificata nella tecnica espressiva, rivolta all’unico obiettivo, quello della pace. Ogni anno si scoprono idee, messaggi e concetti sorprendenti che dimostrano la volontà dei ragazzi di stare insieme superando ogni barriera.

Elia Rossi – Vincitore Distretto Lions 108Ta1

Il concorso è molto seguito nei Distretti del Triveneto (Ta1, Ta2 e Ta3), dove si è assistito negli anni ad un successo crescente. L’iniziativa di ritrovarsi insieme è nata a fine anni novanta, protagonisti alcuni Club Lions del trevigiano, cui si sono poi aggiunti l’intero Distretto Ta2 ed i Club del Ta3; nel 2008 si è aggregato anche il Ta1.

Triveneto al completo dunque, mantenendo distinta la premiazione “distrettuale”, ma trovando nel momento unitario un’ulteriore consacrazione, che ha creato grande entusiasmo e favorito nuove amicizie, permettendo di raggiungere livelli record di partecipazione, frutto del grande lavoro degli officer distrettuali.

Dopo la fase locale l’appuntamento è fissato a Treviso (Istituto Tecnico Statale “A. Palladio”), grazie alla ammirevole disponibilità organizzativa di Giorgio Terrazzani (Distretto Ta2). Il 14 marzo prossimo 200-250 ragazzi, segnalati dai Lions Club triveneti, si ritroveranno insieme carichi di entusiasmo contagioso, con insegnanti e familiari.

E’ prevista la presenza dei tre Governatori (Guido Cella per il Ta1, Giorgio Sardot per il Ta2 e Antonio Conz per il Ta3). Sarà l’atto finale di un lungo percorso che proseguirà in sede nazionale ed internazionale per concludersi con la premiazione del vincitore mondiale assoluto, e dei 23 segnalati, al Palazzo dell’Onu a New York.

Quest’anno la risposta delle scuole e degli studenti è andata oltre le attese per numero e qualità dei lavori presentati sul tema “Il cammino della pace”, che ha fornito un ampio quadro del concetto di pace secondo ragazzi dagli 11 ai 13 anni. Soddisfatti i coordinatori distrettuali.

Pietro Pontara (Ta1):Ogni anno aumenta la sensibilità dei Club e quindi il numero di scuole e ragazzi partecipanti. E’ la migliore dimostrazione che il service ha colto nel segno,

Paolo Giuriato – Vincitore Distretto Lions 108Ta2

trascinando tanti studenti al di là del risultato personale e soprattutto favorendo un’attenta riflessione su un tema così attuale ed importante. Nel Distretto Ta1 sono stati coinvolti 220 tra gruppi, classi, istituti e corsi vari, con circa 4 mila partecipanti, che hanno portato il messaggio Lions in altrettante famiglie, con una presenza estera da non trascurare”.

Giorgio Terrazzani (Ta2): Siamo partiti nel 1999 un po’ in sordina. Poi le adesioni sono cresciute di anno in anno arrivando a comprendere tutti e tre i Distretti per un evento unitario straordinario che riunisce le nostre Regioni. La partecipazione è stata quest’anno molto numerosa, punta di diamante di un service che ha fatto il giro del mondo, conquistando studenti, scuole, famiglie e, naturalmente, i Lions. Il Ta2 ha registrato un crescendo di adesioni, grazie all’impegno di tanti Lions e di tanti Club. E noi siamo orgogliosi di ospitare la manifestazione interregionale, che rinsalda vincoli di amicizia e di collaborazione molto positivi”.

Daniela Pastorio Rampazzo (Ta3): “E’ un service molto valido, che fa riflettere i giovani su un tema tanto significativo, sollecitando le loro capacità artistiche. La partecipazione è stata molto buona (64 scuole per 3500 ragazzi circa), in crescita rispetto al passato anche sulla scia del 2° posto ottenuto nel MD lo scorso anno da Pietro Baban). Il tema della pace, bene primario per la convivenza civile tra i popoli, è stato ottimamente analizzato dagli studenti, che ne hanno colto le diverse sfaccettature. Una riflessione quanto mai utile, in grado di superare i problemi che affliggono la nostra società”.

Complessivamente nei tre Distretti il numero dei partecipanti è stato di circa 12 mila, con buona presenza di giovani immigrati! Per tutti appuntamento a Treviso per le premiazioni distrettuali, nel solito clima di grande festa.

Nella cover il disegno di Nicolò Stella, vincitore per il Distretto Lions 108Ta3

Condividi

Tags