LIONS INTERNATIONAL

MULTIDISTRETTO 108 ITALY

LIONS INTERNATIONAL

MULTIDISTRETTO 108 ITALY

Emergenza Covid-19: 500.000 Grazie

di Saele Giberti*

SI, 500.000 GRAZIE… perché..

…Perché il nostro Distretto 108A (Romagna, Marche, Abruzzo e Molise) e soprattutto i nostri club, già ad inizio marzo si sono immediatamente attivati per l’emergenza Coronavirus in una straordinaria raccolta fondi per dare un aiuto concreto ed immediato ai propri rispettivi territori.

…Perché intervenire per aiutare in occasione di calamità come terremoti, alluvioni o carestie faceva già parte del nostro dna, del nostro modo di essere Lions, del nostro “We Serve”, ma mai non contro un virus… contro una pandemia che non ha colpito una sola città, o una zona, o una regione… ma che colpito il mondo intero, infatti in poco tempo ha scardinato tutte le nostre consolidate realtà.

…Perché per prima cosa, nel pieno rispetto dei regolamenti ministeriali, abbiamo dato il buon esempio, non solo restando a casa, ma anche con azioni di convincimento sul territorio al rispetto di quanto come cittadini siamo stati chiamati a fare.

…Perché in ottemperanza alle direttive ministeriali i Club Lions hanno prontamente sospeso riunioni, incontri ed eventi pubblici, ma hanno continuato a operare utilizzando telefono, email, chat e conference call per poter individuare e decidere quali necessità si potevano soddisfare, dopo aver contattato enti e strutture ospedaliere per sapere da loro quali erano le più impellenti.

…Perché i Club hanno operato effettuando versamenti diretti agli Enti locali predisposti alla sanità, ma soprattutto con l’acquisto dei materiali e la consegna delle attrezzature direttamente agli Ospedali, alla Protezione Civile, ai Medici di Base, alle Case di Riposo, alla Croce Rossa, a molti Comuni ed alle famiglie dei contagiati.

…Perché dal punto di vista economico i Club hanno messo in campo competenze sia organizzative che operative, impegnando risorse proprie e altre ottenute con azioni di raccolta fondi all’esterno. Tanti soci poi si sono attivati in prima persona per donare o per procurare o consegnare medicinali, dispositivi di protezione, presidi ed attrezzature medico-sanitario e viveri alle fasce colpite e più in difficoltà della popolazione del territorio.

…Perché è con orgoglio che si può sottolineare che la cifra di ben oltre 500.000 € raccolta complessivamente al 30 aprile, dai nostri club e messa a disposizione della battaglia contro il Coronavirus, nasce dal cuore e dalla partecipazione di tutti gli 89 Club e da tutti i suoi 3.400 soci del Distretto che, con lo spirito e lo slancio che anima i Lions, hanno saputo essere presenti là dove c’è bisogno, e non bisogna fermarsi, anzi bisogna continuare … Perché oggi il bisogno è grande, nelle nostre comunità, in tutta Italia e nel mondo intero.

…Perché, come vi dicevo, i club hanno operato prevalentemente indirizzandosi verso il proprio territorio, verso le rispettive strutture sanitarie elargendo fondi destinati all’emergenza Covid-19, oppure distribuendo mascherine, gel, importanti atrezzature mediche (respiratori polmonari, saturimetri, frigoriferi, etc), tablet per poter far colloquiare i pazienti in video con i famigliari oppure per fare assistere i ragazzi da casa alle videolezioni scolastiche. I club hanno anche pensato a buoni spesa per le famiglie meno abbienti, e poi alla Croce Rossa, alla Protezione Civile ed al fondo Multidistrettuale Lions che unitamente ai € 350.000 provenienti dalla LCIF acquisterà e donerà sul territorio nazionale dei ventilatori polmonari agli ospedali italiani.

…Perché alcuni Lions Club, oltre che singolarmente, hanno operato anche con altri club della zona, ed in merito occorre segnalare che i Lions Club della prima circoscrizione, unitamente a Lioness e Leo  hanno destinato materiale per circa € 30.000 agli ospedali di Ravenna, Lugo e Faenza; mentre nel riminese il Lions Club Valconca con i Leo hanno aperto una raccolta fondi presso privati, imprese ed un istituto bancario, ed in poco meno di un mese hanno raccolto complessivamente la somma di € 130.000; subito acquistato all’estero, poi già consegnato un preziosissimo ed importantissimo ECMO all’Ospedale di Rimini.

…Perché sappiamo che l’emergenza non finisce adesso, ma continuerà…. è evidente che continurà…

… Perché… perché siamo Lions. 500.000 grazie

*Global Service Team Distretto – Lions Club Faenza Host

Per una visione ottimale si consiglia di ruotare
il tablet in orizzontale