Gaslighting: conoscerlo per proteggersi

 

lions new voices gslightingLions e Leo dei Distretti 108 Ia3, Ib3 e La, con il coordinamento delle rispettive New Voices, fanno luce sul Gaslighting, un fenomeno molto diffuso e spesso sottovalutato che prevale nelle relazioni in cui esiste una forte componente di coinvolgimento emozionale e sentimentale: rapporti uomo-donna, genitori-figli, amiche e amici più intimi, tra superiore e sottoposto, insegnanti e allievi. La diffusione di questo fenomeno è stata purtroppo facilitata dalle restrizioni dovute al Covid-19.

Per aiutare chi è vittima di gaslighting e aiutare le persone che interagiscono in qualche modo con chi è manipolato a prendere  coscienza del fenomeno, abbiamo pensato di ideare un volantino con l’obiettivo di fornire  alcuni consigli su come riconoscere i segnali del gaslighting e come affrontarne gli effetti.

L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio della Consigliera alle Pari Opportunità della Regione Liguria ed è stato condiviso dal Comitato Leo4Women,

Che cos’è il Gaslighting?

La pubblicazione del volantino sui social network dei tre Distretti è stata preceduta da una conferenza da remoto il lions new voices gaslighting25 novembre, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Durante l’incontro, intitolato “Che cos’è il Gaslighting?”,  si è cercato di far luce su un tipo di violenza psicologica insidiosa, sottile, a volte giustificata dalla stessa vittima. Una violenza gratuita e persistente, somministrata a dosi quotidiane, che può “annullare” la capacità di giudizio e autonomia valutativa della persona che ne è bersaglio. Gaslighter viene definito colui che mette in atto tale manipolazione mentale, minando alla base ogni certezza e sicurezza del partner, agendo come un vero e proprio lavaggio del cervello, che mette la vittima in condizione di pensare di meritare quella punizione e di avere colpa per avere sbagliato.

L’evento ha riscosso grande successo ed è stato seguito da una settantina di persone di sette Distretti.

I Lions e i Leo pensano che sia importante fare chiarezza su questo fenomeno fornendo alcuni strumenti di aiuto a coloro che ne sono vittime e, soprattutto, per riconoscere che il problema esiste e non va sottovalutato.

Il volantino si conclude invitando a consultare il numero antiviolenza 1522, la app YouPol e il  relativo codice QR.

Condividi

 

Tags