100 Piazze per battere il Diabete

“100 Piazze per battere il Diabete”: screening gratuito Lions nelle regioni Lazio, Sardegna e Umbria

Comunicato stampa Distretto 108L

Si tratta del progetto “100 Piazza per battere il Diabete” creato dai Lions Club di Lazio, Sardegna ed Umbria e porterà nei prossimi mesi lo Screening del Diabete in almeno 100 piazze, scuole o luoghi di aggregazione. L’obiettivo è di offrire ad almeno 10.000 persone la possibilità di controllare in modo semplice, veloce e praticamente indolore il livello della loro glicemia.

Secondo la definizione dell’Istituto Superiore di Sanità, il diabete è una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue (iperglicemia) e dovuta a un’alterata quantità o funzione dell’insulina. L’insulina è l’ormone, prodotto dal pancreas, che consente al glucosio l’ingresso nelle cellule e il suo conseguente utilizzo come fonte energetica. Quando questo meccanismo è alterato, il glucosio si accumula nel circolo sanguigno.

In Italia, secondo l’ISTAT (anno 2020) mediamente del diabete pari al 5,9%, che corrisponde a oltre 3,5 milioni di persone, con un trend in lento aumento negli ultimi anni. La prevalenza aumenta al crescere dell’età fino a raggiungere il 21% tra le persone ultra 75enni. 

“Il progetto 100 Piazze per battere il Diabete – spiega Fabrizio Sciarretta, coordinatore dei Lions Club di Lazio, Sardegna e Umbria – ha come obiettivo quello di rivelare casi di diabete misconosciuto perché la persona magari da tempo non faceva analisi del sangue di controllo o sottostimava l’importanza di eseguire controlli periodici”.

Accedendo allo screening Lions al cittadino verrà sottoposto un questionario anamnestico per stimare il rischio di contrarre il diabete nel corso degli anni successivi mentre il successivo test della glicemia gli consentirà di verificare la situazione esistente al momento del test.

“Purtroppo – prosegue Sciarretta – l’esperienza sul campo ci dice come in ogni giornata di screening individuiamo valori della glicemia fuori norma. Alle volte si tratta di valori non immediatamente pericolosi che richiedono però test di verifica e l’incontro con il proprio medico di famiglia per prendere le opportune contromisure, altre volte invece ci troviamo di fronte a valori che segnalano un pericolo immediato e molto grave per la salute della persona”.

Chi sono i Lions?

Lions Clubs International – nata nel 1917 – è la più grande organizzazione internazionale di club di servizio con 1 milione 400 mila soci distribuiti in 48 mila club in tutto il mondo. In Italia è presente con oltre 1.300 club e 40.000 soci.

Impegnati fin dalle origini nella difesa della vista, in Italia i Lions dispongono di uno dei maggiori centri per l’addestramento di cani guida a livello europeo e operano attraverso progetti su scala nazionale tra i quali Sight for Kids, che ha già generato oltre 100.000 screening pediatrici per l’ambliopia.

Sempre nel campo della salute, i Lions concentrano poi la loro azione nelle aree della prevenzione del diabete e nel sostegno a progetti dedicati ai tumori pediatrici.

I progetti Lions per le comunità sono spesso focalizzati sui giovani e le scuole tramite programmi formativi quali il Concorso Un Poster per la Pace, i Campi e Scambi Giovanili e programmi di formazione quali Progetto Martina (prevenzione dei tumori giovanili) e “Interconnettiamoci… ma con la testa” per la prevenzione del cyberbullismo.

Lions Clubs International Foundation, la fondazione internazionale dei Lions, ha fin qui erogato oltre 1 miliardo di dollari di contributi per finanziare progetti umanitari locali e globali.

Condividi