Progetto Sordità: vincere la sordità è possibile, occorre perseverare

Coordinatore Nazionale: PDG Nicola Tricarico

Presidente del Centro Nazionale Lions “Udito e Ortofonia” PDG Rosario Marretta

 

Il “PROGETTO SORDITA’: VINCERE LA SORDITA’ E’ POSSIBILE, OCCORRE PERSEVERARE” è stato approvato come Service di rilevanza nazionale al Congresso di Fiuggi nel 2007 e riconfermato al recente Congresso di Montecatini nel 2018. Negli anni precedenti sono stati  raggiunti  in Italia importanti traguardi, quali il riconoscimento del Tema di studio nazionale (“Sordità,una disabilità superabile. L’importanza dei Lions nella difesa dall’inquinamento acustico”, Taormina 2005), e del Service  nazionale (“Mai più bambini sordi” Verona 2006).

L’attenzione dei Lions per i deboli di udito è nata nel 1925, quando Helen Keller ha invitato i Lions riuniti in Convention a Cedar Point a prendersi cura dei bambini ciechi e sordi dicendo:

 

Io sono  sia sorda  sia  cieca. I problemi della sordità sono più profondi e più complessi, se non più importanti di  quelli  della  cecità. La sordità  è una disgrazia  molto peggiore. Perché significa  la perdita  dello stimolo  più vitale -il suono  della voce-  che porta il linguaggio,  mette in moto  i pensieri  e ci mantiene nella  compagnia  intellettuale dell’uomo”.

 

Nell’ambito del “Progetto sordità” molteplici sono i campi di azione in cui i Club Lions possono realizzare service in favore dei deboli di udito, in accordo con le finalità individuate dalla Sede internazionale.

 

Esse riguardano:

 

  • l’informazione e la sensibilizzazione pubblica per migliorare la qualità di vita delle persone con problemi di udito e/o di linguaggio;
  • il sostegno a scuole e centri di riabilitazione per i deboli di udito;
  • la partecipazione al programma Lions riciclaggio di apparecchi acustici (HARP);
  • la collaborazione con scuole, istituzioni pubbliche e private nella realizzazione ed esecuzione di screening uditivi;
  • l’incoraggiamento dei Club a condurre la valutazione dei bisogni comunitari per determinare le esigenze delle persone sorde o con problemi di udito.

 

Le attività finora sviluppate nell’ambito del service in favore dell’udito  sono state coronate da enormi successi, e l’aver ribadito il “Progetto sordità” come service di rilevanza nazionale ci spinge a continuare nell’impegno finora intrapreso e ci stimola a raggiungere nuovi e più ambiziosi traguardi, per raggiungere i quali: “Occorre perseverare”.