PROGETTO MARTINA

Coordinatore Nazionale: Lions Cosimo Di Maggio

 

 

Progetto Martina: la lotta ai tumori inizia a scuola

 

 LA LOTTA AI TUMORI SI COMBATTE ANCHE CON LA CULTURA

 

Obiettivi del Progetto Martina

 

1-TRASFERIRE AI GIOVANI ED AI GENITORI CONOSCENZE NECESSARIE PER EVITARE ALCUNI TUMORI O PER DIAGNOSTICARE PRECOCEMENTE LA LORO PRESENZA

 

2-PORTARE A CONOSCENZA DI TUTTI ANCHE LA NECESSITÀ DI IMPEGNARSI IN PRIMA PERSONA

 

3-DARE TRANQUILLITÀ.   E’ INDUBBIO CHE: -IL SAPERE CHE CI SI PUÒ DIFENDERE, -IL SAPERE CHE SI PUÒ VINCERE, …  DÀ TRANQUILLITÀ

 

Perché parlare ai giovani dei tumori?

 

1-Perché alcuni tumori, quali il melanoma ed il tumore del testicolo, colpiscono anche i giovani.

 

2-Perché, anche se la maggior parte dei tumori si manifesta in età media o avanzata, molti incominciano il proprio percorso in età giovanile e quindi è ai giovani che bisogna far sapere “cosa fare” e “quando incominciare a fare”.

 

3-Perché molti tumori sono causati da mutazioni di geni indotte nell’arco della vita da “fattori ambientali” e da “stili di vita scorretti”; conoscere ed evitare fin da giovani questi “fattori di rischio” riduce il proprio rischio.

 

4-Perché modificare alcuni stili di vita e sottoporsi a controlli periodici per la diagnosi precoce di alcuni tumori, quando ci si sente sani, richiede impegno da parte del singolo.

 

In sintesi, la lotta contro i tumori richiede conoscenza e impegno personale, richiede quindi “cultura” … e solo la cultura permette scelte consapevoli e persistenti.

 

“Educare i giovani a considerare la vita un bene prezioso e a sentirsi impegnati personalmente nella sua difesa” può ri­tenersi un impegno prioritario dei Lions. Le Associazioni di Volontariato delle varie città, nel rispetto di analoghe iniziative già esistenti, saranno invitate a collaborare ed a contribuire alla diffusione del progetto.

 

La metodologia attuativa

 

1-Un comitato scientifico pluridisciplinare nazionale aggiorna periodicamente le lezioni. Le diapositive per le lezioni e le relative didascalie sono presenti nel sito. Ogni studente riceve un pieghe­vole a colori di 3 facciate con la sintesi delle informazioni ricevute.

 

2-I vari club Lions e Leo sono invitati ad impegnarsi a che, con periodicità annuale, le scuole organizzino incontri informativi-formativi sia con gli studenti di età compresa tra i 15 e i 18 anni sia con i genitori (anche di quelli con figli nelle scuole primarie).

 

3-Le conferenze sono tenute da medici, anche non soci Lions, ma gli incontri sono sempre coordinati da un socio Lions o Leo che mantiene continui contatti con i comitati centrali.

 

4-Al termine del primo incontro gli studenti compilano un “questionario di apprendimento-gradimento” (utile per monitorare e, soprattutto, migliorare il contributo offerto). Dopo 1-2 anni gli studenti compilano un “questionario di conoscenza e risultati” (necessario per quantificare l’efficacia dell’incontro precedente). I dati raccolti vengono elaborati in sede centrale e comunicati agli insegnanti ed agli studenti.

 

5-Il coor­dinamento centralizzato LIONS offre garanzia che venga sempre condiviso e rispettato l’obiettivo prioritario del progetto: dare ai giovani informazioni utili senza secondi fini e gratuitamente.

 

6-Il “Progetto Martina” è un service a “costo zero” sia per i club Lions che per le scuole. Nel sito www.progettomartina.it ci sono tutte le informazioni necessarie.

 

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:

 

www.progettomartina.it       info@progettomartina.it     cdimaggio@sirm.org

 

 

 

MAGGIORI INFORMAZIONI SU:


PROGETTO MARTINA
   

Civitavecchia: Progetto Martina coinvolge 230 studenti

di Sara Fresi* Il Service nazionale Progetto Martina è in ricordo della giovane Martina che,…

   

Salerno: Progetto Martina all’Istituto Alberghiero

Nell’ambito dei service di interesse nazionale “Progetto Martina”: parliamo ai giovani dei tumori” – lezioni…

   

A Gissi e San Salvo il Progetto Martina

Il 20 febbraio il Lions Club di San Salvo, rappresentato dal Presidente Claudio De Nicolis,…

   

Progetto Martina: di successo in successo

di Carlo Eugenio Ferrari* e Emanuela Candia** Il Progetto Martina è un importante service dei…

   

Il Progetto Martina arriva a Tunisi

di Carlo Eugenio Ferrari Il Progetto Martina ha ormai chiaramente dimostrato la propria validità ed…

   

A Trento successo del Progetto Martina

Circa 300 studenti del Liceo scientifico Leonardo da Vinci di Trento hanno partecipato lo scorso…

   

A Caltanissetta concluso il “Progetto Martina: parliamo con ...

Con il quinto incontro svoltosi sabato 12 marzo nell’aula magna dell’ITET Da Vinci-Rapisardi di viale…